Piccolo Museo, definizione



Un piccolo museo è un museo DIVERSO da uno grande
A dire le cose come stanno se una persona opera in un piccolo museo, o ne assume la prospettiva, non ha bisogno di tante definizioni e di tante ricerche per capire che "un museo piccolo, ad es. il museo della Bora di Trieste, è un'altra cosa rispetto agli Uffizi, e non può davvero essere gestito come un grande museo".

I piccoli musei sono oltre il 90% dei musei italiani, ma per Istituzioni, studiosi, legislatori..., esistono solo i grandi musei. E tutto, dalle norme ai finanziamenti, ai convegni..., è rivolto ad un modello ideale di museo che rappresenta una minoranza delle istituzioni museali.
Di più: tutto quello che viene fatto per i piccoli musei non è altro che la riproposizione in scala ridotta di quanto è stato pensato per i grandi musei.
Incredibile.
Ho detto tante volte e insisto: in Italia le norme si fanno pensando ai grandi, mentre per i piccoli (che sono la quasi totalità dei musei) si prevedono le deroghe!

Ma allora cosa è esattamente un piccolo museo?
Un Piccolo Museo è un mix di “spazi, visitatori, addetti, e risorse” limitati o contenuti, ma è soprattutto il frutto di una particolare modalità di gestione che offre esperienze originali, in un contesto accogliente, e che manifesta un forte legame con il territorio e la comunità locale.


Un piccolo museo non è un museo MINORE
Un PM dunque non è una versione rimpicciolita di uno grande, e non è un museo minore, ma un modo diverso di intendere il museo: più radicato nel territorio, con un forte legame con la comunità locale, più accogliente, più relazionale.
Si potrebbe dire che la piccola dimensione è anche una questione di atmosfera e di dettagli.



Di certo la dimensione non è una variabile ininfluente e comporta la consapevolezza sia dei limiti che dei vantaggi, e anzi senza questa consapevolezza la piccola dimensione è “ingestibile”, come dimostra purtroppo il numero elevato di piccoli musei con pochissimi visitatori, o sul procinto di venire chiusi, nonostante il loro valore storico e culturale.