mercoledì 29 maggio 2013

Il tavolo di lavoro di Assisi in vista del convegno di novembre


Assisi. Si è tenuto stamane il tavolo di lavoro regionale in vista del Convegno Nazionale dei piccoli musei, in programma a novembre. 40 i presenti nell'Aula Magna dell'Università (CST). Molti i temi affrontati e gli spunti in vista del convegno ( fare rete, turismo e territorio, normative, aspetti gestionali, buone prassi....). Molto anche l'interesse per l'iniziativa e per il ruolo che l'Associazione sta avendo in favore dei piccolo musei. Grazie a tutti
p.s. non mancate al convegno di novembre e portate con voi la documentazione sul vostro museo

domenica 26 maggio 2013

Musées (em)portables 3a edizione. Un accordo con l'Associazione Nazionale Piccoli Musei


L’Associazione Nazionale Piccoli Musei ha accolto con entusiasmo l’invito rivolto da Museumexperts, ad essere partner internazionale della manifestazione Musée (em)portables, il grande evento - giunto alla terza edizione - che ha lo scopo di avvicinare i visitatori ai musei attraverso i più usuali strumenti di comunicazione: i cellulari. Caterina Pisu, coordinatrice APM, sarà nella giuria che sceglierà i video realizzati dai visitatori dei musei, che saranno premiati. Con la bella esperienza fatta in Italia con #Invasionidigitali sono certo che il nostro Paese potrebbe aggiudicarsi un premio!

lunedì 20 maggio 2013

Musei e volontariato. Caterina Pisu fa chiarezza


Caterina Pisu, Coordinatore Ricerca e Comunicazione dell'Associazione Nazionale Piccoli Musei, che sul suo blog e sulla sua pagina Facebook ha scritto: «Il fatto che il MiBAC si sia appellato ai volontari per aiutare a tenere aperti i musei il 18 maggio, fornendo assistenza ai visitatori, significa invadere qualche specifico campo professionale? Si tratta di una funzione da archeologo o da storico dell’arte o da museologo o da antropologo? Non mi sembra». E continua: «L’unico appunto che si può fare al MiBAC è che, forse, impauriti dalla reazione dei professionisti al loro appello, non sono riusciti a mantenere la lucidità necessaria per fornire le corrette giustificazioni e hanno dato l’impressione di “annaspare” in acque agitate». A suo giudizio l’hasthtag #no18maggio è un errore «perché i problemi dell'occupazione dei professionisti [...] certo non sono causati dall'utilizzo dei volontari per una giornata come la Notte dei Musei. Non è stato richiesto di fornire una prestazione professionale ma di assistere i visitatori a supporto del personale di custodia, niente a che fare con il lavoro di un archeologo. Direi che in questa circostanza, una protesta così impostata è completamene fuori obiettivo, perché ha ribaltato una situazione che talvolta, purtroppo, si verifica: cioè l'uscita dai propri confini operativi dei volontari che invadono il campo d'azione dei professionisti. In questo caso, invece, quello che è un lavoro che un volontario può svolgere senza danneggiare nessuno, e che ha diritto di svolgere quando si tratta di occasioni di questo tipo che comportano una partecipazione generale, viene loro negato dai professionisti».
ripreso da:
http://www.vita.it/non-profit/volontariato/notte-dei-musei-cui-prodest-boicottarla.html

sabato 18 maggio 2013

Tavolo di lavoro sui Piccoli musei: 29 maggio 2013, Assisi


Si avvicina la data dell'incontro di Assisi. L'appuntamento vuole essere molto concreto. Vorremmo individuare con voi i temi di maggiore interesse da affrontare al Convegno Nazionale che si terrà sempre ad Assisi in novembre. In questo momento c'è molta attenzione all'Ass.ne Nazionale dei Piccoli Musei e ai temi che contraddistinguono la nostra realtà. Vi aspettiamo per parlarne assieme!

mercoledì 15 maggio 2013

Il museo archeologico di S. Agata Feltria


Sabato scorso è stato inaugurato il piccolo museo archeologico di S. Agata Feltria (RN). Il museo è stato realizzato grazie al volontariato. L'Ass.ne senza fini di lucro "Comitato dei Beni culturali di S. Agata Feltria", ha finanziato il museo e ora lo gestisce. Ovviamente la scientificità del progetto è stata curata da una Università (Urbino) e tutto è avvenuto sotto il diretto controllo della Sovrintendenza competente. L'ingresso è gratuito. Il museo aderisce all'Associazione Nazionale Piccoli Musei che in provincia di Rimini è particolarmente rappresentata.

sabato 4 maggio 2013

Accoglienza nei musei.

Accoglienza nei musei.: Accoglienza nei musei.

Qui non si possono fare foto. C'è bisogno di un nuovo modello di gestione dei musei.



Ho scritto questo breve testo in occasione del lancio delle #Invasionidigitali.
Devo riconoscere, a malincuore, che ancora una parte dei musei italiani si riconosce in un modello gestionale che si potrebbe definire il modello del NO:
Non toccare,
Non fare fotografie,
Non parlare,
Non entrare col passeggino,
Non sedersi,
Non portare l’ombrello,
Non entrare con lo zainetto,
Non disturbare,
Non calpestare…
Ma anche:
Riservato a …,
Entrare uno alla volta…,
Entrare solo se …,
Vietato a…
Certo qualche “no” è necessario, anche se va ricordato che ci sono molti altri modi più gentili ed efficaci per gestire informazioni e divieti; ma non entro nel merito e mi limito a constatare che i risultati di questo modello sono sotto gli occhi di tutti: i musei sono poco accoglienti, e più di qualcuno è a rischio chiusura, visto il modestissimo numero dei visitatori.
Ecco, #Invasionidigitali è stata anche l’occasione per ripensare all’attuale modello gestionale di musei, e siti culturali, e lo sarà ancor di più in futuro.