martedì 28 agosto 2012

Un museo davvero diffuso!



Questo sì che è un museo diffuso! Il museo Thomas Henry di Cherbourg ha in corso dei lavori che dureranno 3 anni. Da qui l'idea di portare i quadri all'esterno del museo, e di collocarli nei muri delle vie della città.
In questo modo 30 opere potranno essere viste da tutti.
Naturalmente si tratta di copie, in grado di resistere alle intemperie!
Ecco il video (dura 2 minuti) e grazie ad Amelie Racine per la segnalazione:
http://www.dailymotion.com/video/xro2p2_cherbourg-le-musee-fait-le-mur_creation

martedì 21 agosto 2012

Facebook per musei


Il fatto che molti musei siano su Facebook non sorprende viste le opportunità che questo Social Network è in grado di offrire per entrare in relazione con tante persone, per ascoltarle, per condividere con loro informazioni, immagini, passioni, esperienze....
Un prototipo sviluppato ad Amsterdam offre ancora altre opportunità. Il video che vi propongo dura solo 8 secondi e mostra come si possa utilizzare la funzione Like di Facebook in occasione della visita ad un museo.

http://vimeo.com/16970023

Spunti e immagine ripresi da:
http://www.museumnext.org/2010/blog/museums-like-facebook

giovedì 16 agosto 2012

Gelato gratis al museo



UDINE. Musei aperti e gelato gratis per tutti i visitatori delle collezioni esposte nelle strutture museali cittadine. Si chiama “Il gusto dell’arte” ed è la nuova formula proposta dai Civici Musei di Udine nella giornata di Ferragosto. Mercoledì 15 chi ha visitato un museo o una mostra della rete museale cittadina ha potuto poi gustare, esibendo il biglietto, un cono gelato alla gelateria Gianduia di via Rialto, che ha aderito all’iniziativa.
Per l’occasione i musei cittadini (fatta eccezione per le Gallerie del Progetto di palazzo Morpurgo) erano aperti ed è stato attivo il servizio gratuito di bus navetta da piazza Libertà al castello (dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 18.30). «La consueta apertura a Ferragosto – dice l’assessore alla Cultura Luigi Reitani – è un tratto consolidato nella nostra politica turistico-culturale, che punta sempre più a valorizzare Udine come città d'arte».


Grazie a Elena Roppa che ha segnalato questa bella iniziativa.
http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2012/08/11/news/ferragosto-musei-aperti-e-gelato-gratis-1.5531739

domenica 12 agosto 2012

Il web è essenziale per promuovere Musei e Beni culturali



“La promozione dei beni culturali nazionali passa anche attraverso le nuove tecnologie. Ne è convito Walter Hartsarich da un anno alla guida della fondazione dei Musei civici di Venezia, intervistato da ItaliaOggi. Un’opinione confortata dai numeri: la Fondazione nel 2011 ha visto crescere il fatturato degli undici musei che vi fanno capo del 20%, con un aumento del 95% dei biglietti venduti. Il punto di partenza del suo lavoro, spiega il manager, è stato il prodotto, poi “siamo passati alla comunicazione, partendo dal web”. Il sito della Fondazione è stato sottoposto a restyling, ed è stata resa più agevole la vendita dei biglietti online, “pratica ormai necessaria in un contesto museale moderno”. Attenzione, infine, anche al merchandising che “rinforza l’identità del museo e ne propaga il marchio oltre la visita”.
Commento: a maggior ragione il web è importante per i piccoli musei. Il suo utilizzo però andrebbe incentivato, non inibito.

mercoledì 8 agosto 2012

Apertura serale degli Uffizi


Pasquale Stroia mi ha segnalato una cronaca di una visita notturna agli Uffici, scritta da una persona innamorata di Firenze e dei suoi musei, che però ha dovuto fare i conti con una realtà diversa da quella sperata.
Non riporto tutta la cronaca, già definita “agghiacciante”, ma solo pochissime righe, sufficienti però ad illustrare ancora una volta quale sia l’attuale modello di accoglienza dei Musei: l’ennesima conferma che le nostre battaglie per un diverso modello gestionale dei musei, sono sacrosante.

Passato il metal detector, arriviamo di fronte alla biglietteria dove cartelli intimidatori dichiarano che l’ingresso costa 11 euro e si può pagare solo in contanti (No credit card!), si raccomanda di preparare il denaro giusto, perché hanno problemi di resto. Negozi chiusi (scordatevi di comprare il catalogo!).
Scortati a vista dai custodi che ricordano (con una gentilezze modello Auschwitz) che non si possono fare foto (perché a Madrid e New York invece si può?)
Poi alle 21.30 “Signori si chiude!”
Ma non era l’apertura serale?

L’intera vicenda è descritta qui: http://ioamofirenze.blogspot.it/2012/08/visita-notturna-agli-uffizi-che.html?spref=tw


domenica 5 agosto 2012

Piccoli musei di Roma: un passo avanti, adagio, quasi indietro


Come nelle migliori tradizioni, dopo l’annuncio di chiusura, ecco l’annuncio della marcia indietro. Laura Larcan ci informa su Repubblica che per due dei 6 musei "a rischio chiusura", Museo delle Mura e Villa di Massenzio sull'Appia Antica, non sono previste chiusure e non ci sarà rivoluzione degli orari com'era stata annunciata dal primo piano di riorganizzazione. Invariate, invece, le contrazioni degli orari per gli altri quattro musei: il Museo Bilotti e il Canonica a Villa Borghese, il Museo Barracco e il Museo Napoleonico. "Non abbiamo mai parlato di chiusure, ma solo di soluzioni ipotetiche per rispondere ad una differenziazione dell'offerta dei musei funzionale alle stagioni", precisa l'amministratore delegato di Zetema Albino Ruberti. La nuova rimodulazione dovrebbe portare personale di rinforzo ai Musei.
"Il nuovo piano è un passo in avanti perché scongiura la chiusura dei musei - commenta il segretario regionale per la funzione pubblica della Cgi - ma sui musei pesa comunque il calo dell'offerta culturale e la mancanza di un programma di rilancio e investimento".

Nel frattempo io resto del parere espresso qui:
http://piccolimusei.blogspot.it/2012/07/piccoli-musei-di-roma-rischio-in-6-come.html

Ed ecco l'articolo di Laura Larcan che ci ha aggiornato:
http://roma.repubblica.it/cronaca/2012/08/04/news/piccoli_musei_e_massenzio_scongiurati_i_tagli_e_la_chiusura_della_villa-40326516/

mercoledì 1 agosto 2012

Il programma del 3° Convegno Nazionale



Una cultura gestionale per i piccoli Musei
Prima Giornata
Amalfi, 5  novembre 2012
ore 15.00
Saluti
Alfonso Del Pizzo, Sindaco di Amalfi l'Assessore alla Cultura
Giorgio Tonelli, Assessore alla Cultura del Comune di Castenaso
Daniele Milano, Assessore Cultura di Amalfi
Introduce e coordina Gennaro Pisacane, Comune di Amalfi, Vice presidente APM
ore 16.00 Prima Sessione: Piccoli Musei e Turismo
“Musei e turismo” Stefan Marchioro, Direttore Turismo Padova Terme Euganee
ore 17.00 Seconda Sessione: Musei 2.0
“I musei nei social network”, Caterina Pisu, Associazione Nazionale Piccoli Musei
"Il digitale per i piccoli musei", Davide Gasperi e Giampaolo Proni, Università di Bologna
“Cultura Ladina: la tradizione millenaria rivive nel web 2.0”, Marta de Zolt, Algudnei - Spazi per la Cultura Ladina in Comelico

Seconda Giornata
Amalfi, 6 novembre 2012
ore 9.30 Terza Sessione: i musei fuori dai musei: le Proposte
 “La scala del museo: dall’oggetto al territorio”, Valeria Minucciani, assistant professor “museography”, Politecnico di Torino – Dipartimento di Architettura e Design
”Le fonti di finanziamento dei piccoli musei” Chiara Berichillo, Museo del vetro di Piegaro
ore 11.00 Quarta Sessione: Gestire un piccolo museo. Esperienze e Buone Prassi
1.      "I laboratori autunnali del museo di Pastena: teoria e pratica dell'uomo artigiano", Lucia Galasso, direttore del Museo della Civiltà Contadina e dell'Ulivo di Pastena
2.      "Il museo del bottone”, Giorgio Gallavotti, museo del bottone di Santarcangelo
3.      L’esperienza del “Museo della Bussola e del Ducato Marinaro di Amalfi”,
4.      “La didattica museale in un piccolo museo” Rita Rimondini e Marina Sindaco MUV Castenaso

CONCLUSIONI
Ore 13.30 Buffet

Vi aspetto! 
Se volete prenotare un albergo convenzionato:
amalfi.alberghi@gmail.com